Cruroplastica - Lifting Circonferenziale delle Cosce - Interventi di Chirurgia Plastica su misura

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

LIFTING DELLE COSCE

Di cosa si tratta
L’intervento di lifting delle cosce consente di correggere l'aspetto antiestetico delle  ondulazioni e la rilassatezza della pelle conseguente ai processi di  invecchiamento e/o di variazioni cospicue del peso corporeo. Può essere  eseguito per conferire una maggior tensione alla faccia interna delle  cosce (cruroplastica), oppure anche di tutta la loro circonferenza (lifting circonferenziale delle cosce o lifting delle cosce propriamente detto).  L’obiettivo è quello di migliorare il profilo delle cosce conferendo  una maggior tensione della pelle ed un aspetto più tonico.

Durante la visita
Durante la visita pre-operatoria il medico valuterà la fattibilità dell'operazione di lifting delle cosce constatando la qualità della pelle e le condizioni d salute generale del paziente. Il chirurgo estetico spiegherà nei dettagli lo svolgimento del intervveto e prescriverà gli analisi da effettuare prima dell'operazione.

Intervento
L'intervento di lifting delle cosce puà essere eseguito con l'anestesia locale con sedazione nei casi oppure con l'anestesia totale, dipende dall'estensione della zona da trattare. Generalmente questo tipo di operazione viene eseguito in regime day-hospital, dopo alcune ore dall'intervento il paziente può tornare a casa.
Una volta praticata l'anestesia si esegue l'incisione lungo la piega inguinale fino a metà del solco gluteo nel caso di cruroplastica. Incisione viene prolungata ai fianchi e al dorso nel caso di lifting circonferenziale. Dopodiché viene praticato lo scollamento dello strato cutaneo-adiposo dalle fasce muscolari sottostanti e stiramento verso l’alto. Poi viene asportato l’eccesso di pelle e di grasso. Le suture cutanee rimangono nascoste nelle pieghe naturali del corpo, oppure parzialmente visibili sui fianchi nel caso di lifting circonferenziale.
Alla fine dell'operazione viene applicata la fasciatura elastica compressiva che va tenuta 7-10 giorni. In alcuni casi vengono applicati dei drenaggi.

Decorso Post-operatorio.
Gonfiore e indolenzimento in corrispondenza delle parti operate per i primi giorni. Dopo 1-2 giorni vengono rimossi eventuali drenaggi. Per i primi 5-7 giorni si avrà la difficoltà nei movimenti.
   Dopo 10 giorni circa vengono tolti i punti di sutura e la fasciatura verrà sostituita con le calze compressive da portare per 20-30 giorni. L'attività lavorativa potrà essere ripresa dopo 15 giorni e dopo 30-40 giorni si potra iniziare a praticare lo sport in modo graduale.

Rischi e complicanze
I rari casi di infezioni possono essere risolti con gli antibiotici. L'ematoma può insorgere nelle prime 12-24 ore, per evitare questo vengono applicati dei drenaggi. Cicatrici ipertrofiche (arrossate e rilevate) che possono imprevedibilmente svilupparsi in pazienti con una eccessiva reattività cutanea o in caso di infezione della ferita andranno trattate con specifiche pomate ed eventualmente con infiltrazioni di cortisone.
Cicatrici inestetiche e di cattiva qualità possono essere corrette dopo 8-12 mesi dall’intervento.










 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu