Brachioplastica - Lifting delle Braccia - Interventi di Chirurgia Plastica su misura

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

LIFTING DELLE BRACCIA - BRACHIOPLASTICA

Di cosa si tratta
L’intervento di lifting delle braccia consente di correggere la rilassatezza dei tessuti molli delle braccia. Nella zona interna delle braccia la pelle è particolarmente sottile e facilmente deformabile. La condizione di rilassamento e deformazione cutanea delle braccia può realizzarsi a causa dell’avanzare dell’età oppure a seguito di gravidanze, bruschi dimagrimenti, calo e aumento di peso, ecc. Con il lifting delle braccia è quindi possibile migliorare l'aspetto estetico delle braccia conferendo maggiore tonicità ed eliminare il fastidio che dello sfregamento della superficie interna delle braccia durante i movimenti.

Intervento
L'operazione di lifting delle braccia si effettua con l'anestesia locale con sedazione in regime day-hospital. Durata del intervento varia da 1 a 3 ore. Una volta effettuata l'anestesia si procede con l'eliminazione di pelle e del tessuto adiposo in eccesso in corrispondenza della fascia interna delle braccia. Nel caso di rilassamenti modesti la correzione può essere eseguita con  l’asportazione di una parte di cute in prossimità dell’ascella ed  esito di cicatrice lineare nel suo contesto. Infine i margini della ferita vengono suturati lungo una linea che si estende dall’ascella al gomito  o, nei casi meno marcati, dall’ascella a metà braccio. L'operazione termina con la medicazione e bendaggio compressivo della zona trattata.

Decorso post-operatorio
La zona trattata apparirà gonfia, è del tutto normale. Il gonfiore tenderà a scomparire in modo progressivo nel giro di 10-20 giorni. Il bendaggio elastocomprensivo va mantenuto per una settimana - dieci giorni. Dopo 10 giorni circa ci sarà la visita di controllo e verranno tolti i punti di sutura. Per due settimane dopo l'intervento vanno evitati gli sforzi. Dopo due settimane si potrà riprendere l'attività lavorativa e dopo circa un mese l'attività sportiva.

Rischi e complicanze
L'ematoma può insorgere nelle prime 12-24 ore dopo l’intervento. Nei casi rarissimi può insorgere un'infezione che va trattata con gli antibiotici. Le cicatrici cutanee generalmente sono poco visibili, la loro estensione dipende dal difetto da correggere e la loro qualità dipende dalla reattività delle pelle individuale. Cicatrici ipertrofiche (arrossate e rilevate): possono imprevedibilmente svilupparsi in pazienti con una eccessiva reattività cutanea o in caso di infezione della ferita. Andranno trattate con specifiche pomate ed eventualmente con infiltrazioni di cortisone. Cicatrici di cattiva qualità potranno essere corrette con un intervento in anestesia locale dopo aver atteso un certo periodo di tempo (8-12 mesi dopo l’intervento).










 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu